Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano

FERRARI: CON L’ADDIO DI SANTANDER CAMBIANO ANCHE I COLORI DELLA LIVREA


SkeetGp

di Alex Scotti e Marcel Vulpis

La decisione di Banco Santander di uscire dal Circus, dopo undici stagioni (tra McLaren e Ferrari), ha costretto il “Cavallino” a rivedere le sue strategie a livello di sponsorizzazione. Secondo le indiscrezioni, la scuderia di Maranello dovrebbe ampliare i rapporti col main sponsor Philip Morris pubblicizzandone il marchio Iqos. In attesa del prossimo 22 febbraio, giorno della presentazione ufficiale della monoposto 2018, c’è curiosità per capire se questi cambiamenti incideranno anche sui colori della vettura. Il rapporto tra la nota azienda, leader nel settore tabacco, e la Ferrari è consolidato da oltre 40 anni, nonostante il “tobacco ban” della FIA vieti alle scuderie di pubblicizzare loghi e scritte dei produttori di sigarette. Da questa stagione, per aggirare tale normativa, sulla rossa potrebbe comparire Iqos, la marca di proprietà della Philip Morris, che gestisce il brand più famoso di sigarette elettroniche.

In Formula Uno accade spesso che gli sponsor condizionino i colori delle loro vetture. Per questo sono in molti ad ipotizzare la comparsa del grigio, accanto al rosso, sulle auto di Vettel e Raikkonen. 

Quel che è certo sarà la scomparsa del "bianco" del Banco Santander. Una Ferrari grigio-rossa che sarà cromaticamente simile alla Ducati appena presentata. Infatti, è atteso a breve l’annuncio di Iqos come sponsor anche per la scuderia di Borgo Panigale.