Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
F1, Alfa-Sauber: nominato nuovo capo del comparto aerodinamico MotoGP. Dovizioso: “Piacevolmente sorpreso”. Lorenzo: “Vado a letto sereno” Australian Grand Prix practice: Vettel leads Ferrari one-two Formula 1 fans promised all-new TV experience in 2018 season F1 Cina, Bottas deluso: «Abbiamo dato tutto, peccato» F1, Claire Williams: «Senza un budget cap la scuderia chiuderà» F1, Ecclestone: «La Ferrari sta pensando di lasciare la Formula 1» F1 Bahrain, Bottas: «Un passo falso può succedere, ma bisogna ripartire» Lewis Hamilton wants to 'hurt' F1 rivals by beating them at their best F1, Szafnauer: «Obiettivo quarto posto» Robert Kubica in talks with Williams over supporting F1 role for 2018 F1 Mercedes, Bottas: «Lo shakedown è andato bene» Red Bull urges FIA to clamp down harder on F1 oil burn MotoGP 2018. Rossi in Yamaha per altri due anni Mercedes F1 launch: Lewis Hamilton explains W09 technical changes Presentato il team Sky Racing VR46 2018 All F1 teams except Ferrari commit to 2018 eSports series Renault F1 launch: RS18 revealed ahead of 2018 Formula 1 season McLaren fears it set targets too low for its 2018 Formula 1 car Force India plans factory upgrade to house F1 operation on one site

JUNIOR MCLAREN IN SUBBUGLIO: DE VRIES SFIDA NORRIS PER UN POSTO IN FORMULA 1

Lando Norris
Lando Norris
Nyck de Vries
Nyck de Vries
Lando Norris
Lando Norris
Nick De Vries
Nick De Vries
European-Champion-2013- Verstappen, Norris
European-Champion-2013- Verstappen, Norris

Pianeta Giovani

Mi è stato detto a chiare lettere da Zak Brown ed è tutto scritto nero su bianco. Dipende soltanto da me”.

nick_de_vries.jpg
Nick De Vries

Nyck de Vries, 23enne pilota dei Paesi Bassi originario della cittadina di Sneek, lascia intendere di non temere la pressione in vista di una stagione nella rinnovata Formula 2 che lo vedrà competere nelle fila del team Prema con l’obiettivo annunciato di non fare rimpiangere le gesta del campione in carica Charles Leclerc, oggi impegnato in Formula 1 al volante della Sauber siglata Alfa Romeo. 

L’agguerrita asserzione dell’ex baby prodigio del karting, membro dal 2010 del McLaren Young Driver Programme lanciato dalla scuderia di Woking allo scopo di allevare giovani piloti per la  Formula 1, è andata in onda qualche giorno fa sul programma della televisione olandese Ziggo Sport a beneficio di appassionati e addetti ai lavori ormai impazienti di assistere all’apertura del campionato di Formula 2 ai nastri di partenza in Bahrain nel weekend del 7-8 aprile. A rendere più succosa l’imminente tenzone che si chiuderà a fine novembre sul circuito di Abu Dhabi, contribuirà anche l’apporto dell’inedita Dallara F2/18 a motore Mecachrome figlia degli ingegneri Luca Pignacca e Andrea Toso.

E’ una sfida tra me e Norris per correre in Formula 1 nel 2019 - ha spiegato de Vries scendendo nei particolari - Lando gode di un certo vantaggio a causa del suo rapporto privilegiato con il boss McLaren, ma se quest’anno non deluderò le aspettative e riuscirò a stargli davanti, allora avrò la certezza dell’approdo nel Circus iridato”.

lando_norris.jpg
Lando Norris

Lando Norris, 18 primavere festeggiate lo scorso 13 novembre, è anch’egli pilota inserito nel McLaren Young Driver Programme tanto da avere provato con eccellenti risultati la McLaren MCL32 di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne nei test andati in scena in Ungheria nell’agosto 2017. Una prova che gli è valsa la promozione a terzo pilota McLaren nel Mondiale 2018 unitamente ai contratti per disputare la Formula 2 da portacolori del team Carlin Motorsport e la 24 Ore di Daytona in equipaggio con Alonso e Hanson. 

Nato a Bristol, nel sud-ovest dell’Inghilterra, da una famiglia agiata che gli ha sempre permesso di poter disporre di ottimo materiale già a partire dai primi approcci nel mondo del karting, finora Norris ha saputo ripagare la fiducia di chi ha creduto in lui conquistando tra gli altri titoli prestigiosi nella Formula Renault Eurocup, Formula Renault NEC e Formula 3 europea. Nel 2018 il promettente Lando proseguirà dunque la positiva relazione instaurata con Trevor Carlin in Formula 2 a breve raggio dalle sonanti vittorie e dai podi a ripetizione arpionati nella terza serie durante la stagione 2017 vinta con ampio margine sullo svedese Joel Eriksson e il tedesco Maximilian Günther.

Curriculum di tutto rispetto anche per l’indomabile de Vries, che dopo i successi nella Formula Renault Eurocup e Formula Renault Alps vergati 2014 ha un po’ stentato in GP3 Series e  all’esordio nell’ex GP2 pur ottenendo una vittoria di tappa nella gara sprint di Montecarlo del 2017. I due “galletti”, adesso, paiono intenzionati ad incrociare i guantoni nella categoria propedeutica alla Formula 1 senza più filtri o dichiarazioni di comodo utili a dividerne i destini agonistici: il sasso l’ha gettato il più maturo Nyck e Lando sembra determinato a rispondere alle provocazioni soltanto in pista. Il patto di non belligeranza, se mai c’è stato, è quindi pronto a sgretolarsi nel deserto di Sakhir con buona pace dell’appartenenza al medesimo programma junior McLaren. Una manna per il motorsport troppo spesso ingessato quando non avvitato su se stesso e sulle proprie perbeniste convinzioni.

TOP FOCUS

2 mesi 1 giorno
Yamaha si mette nelle mani di Rossi, relegando in un angolo il giovane Viñales, perché l'unico ritenuto capace di sferrare un gancio al volto di un portentoso...
Rossi e Vinales in crisi a Buriram
1 mese 4 settimane
Delle due l'una: o alla Yamaha hanno deciso di gettare fumo negli occhi alla concorrenza, oppure la Casa giapponese ha dei grossi problemi da risolvere e non...
Rossi impreca
1 settimana 2 giorni
Uno ha perso il controllo in pista e l'altro è finito fuoripista e in terra. Uno ha dimostrato di essere il protagonista di una delle più grandi rimonte dello...
2 mesi 3 settimane
di Alex Scotti e Marcel Vulpis La decisione di Banco Santander di uscire dal Circus, dopo undici stagioni (tra McLaren e Ferrari), ha costretto il “...